A Parisi il Nobel della fisica

Schermata 2021-10-06 alle 10.14.58

La scuola italiana della fisica ha ricevuto l'ennesima conferma. Il Nobel a Giorgio Parisi si aggiunge dopo 37 anni a quello di Carlo Rubbia e, come ricorda Carlo Rovelli "fiorisce all’interno della scuola di fisica di Roma, erede di Enrico Fermi, a contatto con i grandi fisici della generazione immediatamente precedente, come Nicola Cabibbo, Gianni Jona-Lasinio, Luciano Maiani, Guido Altarelli, tutti considerati meritevoli dell’attenzione dell’Accademia Svedese delle Scienze". Parisi ha ricevuto il riconoscimento per i suoi studi sui sistemi complessi che, spiega lui stesso, rappresentano "tutto ciò che vediamo intorno a noi è un sistema complesso, compresi noi stessi. Nel cervello o nell’organismo i neuroni o gli organi si scambiano di continuo messaggi che influenzano il loro funzionamento. Sistemi complessi sono anche le interazioni tra le persone protagoniste dell’economia e altrettanto un ecosistema con i vari organismi in azione o l’intero insieme della vita sulla Terra". Bella pagina di Caprara oggi sul Corriere.

Qui Parisi sintetizza in una pagina, sul Corriere, le ricerche di una vita; non c'è modo migliore pre spiegare il segreto dell'intelligenza e della ricerca scientifica

Credit: la foto è del Riformista 


24/09/2021

03/09/2021

04/05/2021

20/12/2020

06/10/2020

26/11/2019

14/11/2019

11/11/2019

03/10/2019

29/08/2019